“Il Laboratorio di Comunità del Centro Città, nato con il progetto FareLegami, attraverso il lavoro di più di un anno ha consentito di rafforzare le collaborazioni tra le diverse istituzioni che hanno la propria sede tra via Xi febbraio e via Bonomelli. Ciò ha consentito di delineare nuove prospettive ed immaginare sempre maggiori sinergie” con queste parole l’Assessore Platè ha commentato la manifestazione e-wall: un muro che cade un’amicizia che nasce” che si è tenuta la scorsa settimana presso il Civico 81 di Via Bonomelli.

La giornata, che si è svolta all’insegna del divertimento, della condivisione e della creazione di nuovi legami, è stata frutto di un lavoro di progettazione condivisa fra le due scuole Realdo Colombo e Munari, il Centro Diurno Integrato Barbieri di Cremona Solidale, la cooperativa Nazareth, il Consorzio Solco, Il Consorzio Primavera e la Fondazione Città di Cremona.

Le occasioni di incontro tra queste realtà, create durante l’anno, sono state molte: gli alunni delle scuole hanno più volte incontrato gli anziani del centro diurno, i giovani della comunità Fiver hanno supportato i lavori del giardino, insieme hanno collaborato per far rinascere l’orto e riutilizzare le vasche rialzate che permettono anche alle persone con disabilità di prendersi cura del giardino e dell’orto.

La manifestazione è stata quindi una vera e propria festa che ha avvicinato ancora di più diverse generazioni che oltre a partecipare ai laboratori creativi e sportivi, a visitare la mostra fotografica ed ad assistere allo spettacolo di giocoleria a cura di Luca Tressoldi e al concerto finale con i bengalini (progetto “Violino a scuola” con il prof. Gianluigi Bencivenga), simbolicamente hanno abbattuto un muro fatto di cartapesta, auspicando che presto possa essere buttata giù una porzione del muro del giardino, creando un passaggio pedonale tra il Centro CDI Barbieri e il Civico 81.

 

Noi un muro lo abbiamo abbattuto, ma serve anche il tuo contributo

DAI PIU' SPAZIO ALLA TUA COMUNITA'